SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Occupazione: ISTAT, nel quarto trimestre 2009 persi 428 mila posti

Pubblicato il 24/03/2010
Parole chiave: ,
Pubblicato in Eventi | 2 Commenti »

Nel quarto trimestre 2009 il numero di occupati in Italia e’ risultato pari a 22.922.000, con un calo rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente pari all’1,8 per cento (-428.000 unita’). Lo rende noto l’Istat.

La perdita dell’occupazione e’ sintesi di una riduzione molto accentuata della componente italiana (-530.000 unita’), a fronte di una crescita, con ritmi inferiori al passato, di quella straniera. Al protrarsi del calo dell’occupazione autonoma, dei dipendenti a termine, dei collaboratori si associa l’amplificarsi della riduzione dei dipendenti a tempo indeterminato, in particolare nelle piccole imprese. In termini destagionalizzati l’occupazione totale registra una flessione pari allo 0,2 per cento rispetto al trimestre precedente. Il tasso di occupazione e’ pari al 57,1 per cento,conuna diminuzione di 1,4 punti percentuali rispetto al quarto trimestre 2008 (58,5 per cento),mentre il numero delle persone in cerca di occupazione ha raggiunto il valore di 2.145.000 unita’ (+369.000 unita’), con un aumento del 20,8 per cento rispetto al quarto trimestre 2008. L’incremento della disoccupazione continua a concentrarsi nel Centro-nord e tra gli individui che hanno perso la precedente occupazione. Alla crescita della disoccupazione si accompagna un incremento degli inattivi pari all’1,7 per cento (+253.000 mila unita’),in particolare di quelli che non cercano attivamente un lavoro perche’ pensano di non trovarlo e di coloro che rimangono in attesa dei risultati di passate azioni di ricerca di lavoro.Il tasso di disoccupazione e’ pari, nella media del quarto trimestre, all’8,6 per cento (7,1 per cento nel quarto trimestre 2008). Il tasso di disoccupazione destagionalizzato aumenta di tre decimi di punto rispetto al trimestre precedente. FONTE:(ITALPRESS).

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. “Ti saluto Palermo!”. In 15 mila abbandonano la città
  2. In aumento assenze per malattie dei dipendenti regionali
  3. A Palermo l’inflazione a gennaio è aumentata dello 0,7 per cento
  4. Sanità:approvata la nuova mappa dei posti letto
  5. A Palermo e in Italia cresce il reddito
  6. Disoccupazione giovanile in Sicilia
  7. Allarme disoccupazione:in Sicilia è al 27,1%
  8. In Sicilia 60 mila famiglie senza casa

2 commenti a “Occupazione: ISTAT, nel quarto trimestre 2009 persi 428 mila posti”

  1. carla ha scritto:
    il 24/03/2010 alle 18:52

    il numero di occupati in Italia e’ risultato pari a 22.922.000, la perdita dunque è di ben 530.000 posti di lavoro, ragazzi giovani laureati costretti per motivi di famiglia o addirittura per bisogno a lavorare in callcenter o spesso ad essere sfruttati per guadagnare 300/400 al mese, questa è l’attuale situazione e aggiungo disastrosa, lo specchio della nostra attuale società, insomma ad un 25enne il futuro che lo aspetta è proprio questo, un perenne e precario stato di vita e mi permetto di aggiungere anche molto, ma molto deludente…

  2. Massimo Scarafìa ha scritto:
    il 25/03/2010 alle 00:38

    Nessuna riforma strutturale si intravede a breve e quindi, a miio avviso, peggiorerà.
    Senza le riforme strutturali, ma, soporattutto, senza un cambio radicale di una mentalità superata,a mio avviso, da circa mezzo secolo, non si potrà parlare di sviluppo

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>