SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Ospedale dei bambini:aumentano i ricoveri ed i piccoli degenti,sono accampati nei corridoi

Pubblicato il 11/03/2010
Parole chiave: , ,
Pubblicato in Cronaca, Servizi ai cittadini | 3 Commenti »

Ospedale dei bambini parte seconda. Dopo l’assenza delle lenzuola, l’Ospedale dei bambini adesso sembra un vero e proprio accampamento.

Con l’impennata dei ricoveri non bastano più i posti letto ed i piccoli pazienti ,con le mamme,sono “piazzati” nei corridoi con brandine e culle. Un sovraffollamento che non può non ripercuotersi sull’attività di medici ed infermieri costretti a districarsi tra i lettini e le piccole tendopoli.

Renato Li Donni – Direttore sanitario del Civico – che adesso gestisce anche la direzione dell’ospedale pediatrico dopo Nino Nascè – afferma: “E’ vero abbiamo avuto un’impennata di ricoveri circa venti pazienti decentrati in vari reparti. Purtroppo le attività ambulatoriali, vengono svolte in luoghi che “penetrano” dentro l’ospedale, per cui si ha questa stretta contiguità con i reparti di degenza. Abbiamo  un piccolo fabbricato vicino l’ospedale, l’ex farmacia. Se riuscissimo a spostare lì molte delle attività ambulatoriali riusciremmo ad organizzare meglio le funzionalità dell’ospedale. Per questo abbiamo chiesto un finanziamento alla Regione”.

Vedremo..intanto i ricoveri aumentano !

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Piccoli malavitosi crescono?
  2. Venditori ambulanti nei corridoi degli ospedali palermitani. L’igiene è diventata un optional?
  3. Bambini autistici – Le strutture pubbliche di Palermo negano il diritto alla riabilitazione
  4. All’ospedale dei bambini mancano le lenzuola La risposta? Portatele da casa!
  5. Aumentano i suicidi per il lavoro
  6. Quanto sono sicure le nostre case?
  7. Se queste sono delle istituzioni? Cammarata e Lombardo litigano per un sms. E i palermitani stanno a guardare?

3 commenti a “Ospedale dei bambini:aumentano i ricoveri ed i piccoli degenti,sono accampati nei corridoi”

  1. Massimo Scarafìa ha scritto:
    il 11/03/2010 alle 18:37

    Purtroppo questa è l’ennesima storia di malasanità che interessa il nostro Paese, con particolare riguardo al Mezzogiorno.
    Questo è in sintesi il risultato di una società sempre più divisa in classi, chiuse come compartimenti stagno (sanità privata, sanità pubblica, sanità convenzionata, non convenzionata con tempi rapidi e strutture confortevoli, ecc.).
    Su questo argomento ho fondato un gruppo su fb,indicando le mie soluzioni, utopia per noi italiani, divenuti scettici e ormai “rassegnati”, dopo circa mezzo secolo di questo andazzo (dai tempi della Costituzione, tanto bella e tanto disattesa…).
    Sono comunque dell’avviso che per far funzionare bene la sanità in Italia occorre far funzionare meglio contestualmente anche altri servizi e, molto probabilmente, l’intero apparato politico-amministrativo.
    Comunque, per ragioni di spazio, quì appresso provvedo ad “incollare” soltanto una parte delle mie “teorie” esposte nel sopradescritto “gruppo”:
    LE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE DEVONO ESSERE DEFINITE “AZIENDE DI EROGAZIONE” E, COME TALI, GESTITE PER RISPONDERE SOPRATTUTTO AD ESIGENZE SOCIALI E NON CON IL FINE PRIMARIO DELLA “POLITICA DEL MAGGIOR PROFITTO”, CHE CONTRADDISTINGUE INVECE LA GESTIONE DELLE AZIENDE COMMERCIALI IN GENERE;
    - AUMENTO DEI POSTI LETTO ED UN CONSEGUENTE PIU’ ATTENTO STUDIO FINALIZZATO ALL’EVENTUALE RIPRISTINO E VALORIZZAZIONE DELLE PICCOLE STRUTTURE OSPEDALIERE NELLE ZONE PIU DISAGIATE, ANCHE SE POCO ABITATE;
    - REALIZZAZIONE DI STANZE E “SUITE” CON SERVIZI DI LUSSO A PAGAMENTO, PER I PIU’ ABBIENTI CHE NE FACCIANO RICHIESTA,
    DA ABBINARE ALLE STANZE (NON DI LUSSO) ED I SERVIZI IN REGIME DI CONVENZIONE.

  2. Massimo Scarafìa ha scritto:
    il 11/03/2010 alle 20:33

    Per completare il mio precedente intervento ho pensato di “incollare” quì appresso anche un’altra parte delle mie “teorie” sopracitate, per comprendere meglio alcuni aspetti fondamentali:
    TUTTI GLI INTERVENTI CHIRURGICI E TUTTI I FARMACI DEVONO ESSERE “CONVENZIONATI” CON IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, ATTRAVERSO UN EFFICENTE “RICCOMETRO”, PER DARE LA POSSIBILITA’ ANCHE AI MENO ABBIENTI DI POTER SOPRAVVIVERE…;
    - NUMERO CHIUSO, LIMITATO AI SOGGETTI ESISTENTI, FINO AL TERMINE DELL’ATTIVITA’, PER LE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE E SERVIZIO SANITARIO ESCLUSIVAMENTE A GESTIONE PUBBLICA PER IL FUTURO.
    LA SANITA’, ESSENDO UN SERVIZIO DI PRIMARIA IMPORTANZA PER LA COLLETTIVITA’, AL PARI (E FORSE PIU’) DELLE FORZE DI POLIZIA E DEL CORPO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEVE ESSERE GESTITA DALLO STATO, LE STRUTTURE DEVONO ESSERE DEFINITE “AZIENDE DI EROGAZIONE” E, COME TALI, GESTITE PER RISPONDERE SOPRATTUTTO AD ESIGENZE SOCIALI E NON CON IL FINE PRIMARIO DELLA “POLITICA DEL MAGGIOR PROFITTO”, CHE CONTRADDISTINGUE INVECE LA GESTIONE DELLE AZIENDE COMMERCIALI IN GENERE;
    - AUMENTO DEI POSTI LETTO ED UN CONSEGUENTE PIU’ ATTENTO STUDIO FINALIZZATO ALL’EVENTUALE RIPRISTINO E VALORIZZAZIONE DELLE PICCOLE STRUTTURE OSPEDALIERE NELLE ZONE PIUì DISAGIATE, ANCHE SE POCO ABITATE;
    - REALIZZAZIONE DI STANZE E “SUITE” CON SERVIZI DI LUSSO A PAGAMENTO, PER I PIU’ ABBIENTI CHE NE FACCIANO RICHIESTA, NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE.

  3. Massimo Scarafìa ha scritto:
    il 11/03/2010 alle 23:44

    Ecco una fotografia molto attuale delle nostre città:
    SETTE MESI PER UN ESAME AL CUORE…
    TANTI MESI PER UNA MAMMOGRAFIA, TAC, ECOCOLORDOPPLER, RISONANZA MAGNETICA, ECC.;
    - LA CLINICA DEGLI ORRORI (S.RITA) DOVE SI INVESTIVA SUI TUMORI (QUELLI AL SENO RENDONO MEGLIO…), DOVE SI TOGLIEVANO I POLMONI ALLE PERSONE SANE…. ECC.;
    - L’ASSOCIAZIONE OSPEDALITA’ AFFERMA (GIUGNO 2008) CHE IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE “HA BISOGNO DI UNA RIFORMA CHE TUTELI I CITTADINI… E GARANZIE, RENDENDO CONCRETI E RIGOROSI I CONTROLLI”;
    - MALATI DI SLA IN ATTESA DI “COMUNICATORI” E TANTA GENTE COSTRETTA A RACCOGLIERE FONDI PER NON MORIRE A CAUSA DI INTERVENTI CHIRURGICI “SALVAVITA” TROPPO COSTOSI;
    - CORRUZIONI, ECC.,ECC.,ECC….
    PER FAVORE, COSI’ NO ALMENO PER I NOSTRI BAMBINI!

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>