SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

”Palermo-Monreale-Cefalù” candidati alla World Heritage List

Pubblicato il 16/03/2010
Parole chiave: , ,
Pubblicato in Eventi | 1 Commento »

E’ stata lanciata la candidatura dell’itinerario arabo-normanno di Palermo, Monreale e Cefalù tra i Patrimoni dell’Umanità (World Heritage List) dell’Unesco.La proposta, già formalizzata al ministero dei Beni e delle attività culturali dall’assessore regionale per i Beni culturali e per l’identità siciliana, Gaetano Armao, è stata presentata nei giorni scorsi nel corso di una conferenza stampa a Palermo, nella chiesa di San Giovanni degli Eremiti.

“Quella che presentiamo – ha detto l’assessore Armao – è un’iniziativa articolata di grande valenza culturale. L’arte arabo-normanna si contraddistingue per la combinazione di tre differenti tradizioni artistiche: romanica, islamica e bizantina”. “L’esempio di quanto avveniva in Sicilia mille anni fa – ha proseguito Armao – quando culture diverse, sebbene dopo forti conflitti bellici e religiosi, convivevano pacificamente, ci deve servire per guardare al presente e, soprattutto, al futuro”.

“La valorizzazione del patrimonio monumentale e artistico arabo-normanno ci consente, infatti, di pensare alla Sicilia come a una cerniera tra Europa e Paesi del Maghreb. Oltre al dialogo interculturale e religioso – ha aggiunto Armao – è anche importante l’aspetto economico, se è vero che nelle aree del mondo tutelate dall’Unesco i flussi turistici aumentano dal venti al trenta per cento. Adesso occorre predisporre, presto e bene, un dettagliato piano di gestione”. “La prossima settimana – ha affermato infine Armao – verrà costituito un comitato di coordinamento tra Regione, autonomie locali e istituzioni economiche promotrici e un comitato scientifico per supportare questa candidatura. Ne faranno parte esponenti della cultura, dell’università e del mondo delle imprese. Verrà istituito, inoltre, un comitato di garanti per monitorare il piano di gestione”.

I monumenti ‘candidati’ alla tutela Unesco sono dieci. Otto si trovano a Palermo: il Palazzo Reale o dei Normanni, la Cappella Palatina, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, la chiesa di San Cataldo, il palazzo della Zisa, la Cattedrale di Palermo, il palazzo della Cuba. A questi si aggiungono il duomo e il chiostro di Monreale e il duomo e il chiostro di Cefalù.

Il dirigente generale del dipartimento dei Beni culturali della Regione, Gesualdo Campo, ha ricostruito la genesi storica e culturale di un complesso monumentale ricco di saperi diversi. Gianni Puglisi, presidente della Fondazione Banco di Sicilia, nonché presidente della commissione Unesco in Italia, ha ricostruito i passaggi tecnici che hanno portato alla candidatura presso l’Unesco dei complessi monumentali di Palermo, Monreale e Cefalù.

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Bambini autistici – Le strutture pubbliche di Palermo negano il diritto alla riabilitazione

Un commento a “”Palermo-Monreale-Cefalù” candidati alla World Heritage List”

  1. Massimo Scarafìa ha scritto:
    il 22/03/2010 alle 15:52

    Domenica 21 marzo 2010 1° giorno di primavera e isola pedonale in Via Roma a Palermo:
    1. NEGOZI APERTI (con pochi acquirenti…);
    2. MUSEO CHIUSO “PALAZZO ABATELLIS” (a metà);
    3. RIFIUTI E ROGHI AI CASSONETTI IN CENTRO ED IN PERIFERIA…
    = PATRIMONIO DELL’UMANITA’ DELL’UNESCO?

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>