SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Anche a Palermo i giovani sono ‘indignados’?

Pubblicato il 01/06/2011
Parole chiave: , , ,
Pubblicato in Giovani, Radio & Tv | 2 Commenti »

Essere giovani è un diritto, non una colpa“. Eppure viviamo in una terra (l’Italia, non la Sicilia) che non è un Paese per giovani.

Lo dicono in tanti, forse in troppi.

Lo dicono soprattutto quelli che non solo non sono giovani ma sono ancorati al sistema socio-politico dei ‘dinosauri‘, caratterizzato dal ‘mal di merito‘, dal clientelismo e dall’egoismo.

Ma i giovani, ben si sa, sono il futuro. Ed ogni società dovrebbe coltivare oggi il domani, seminare adesso per raccogliere i frutti dopo.

Tuttavia, i giovani (il cui desiderio di partecipazione attiva nella democrazia è sempre più crescente) sono lasciati soli a se stessi. Sono soffocati dalla precarietà, dall’incertezza, dall‘impossibilità di dare sfogo ai propri talenti e ai desideri di una vita da vivere e non da sopravvivere.

E sono stanchi. Ma non rassegnati (che sarebbe un guaio), bensì indignati. Come non citare, a tal proposito, il “Movimiento 15-M“, nato a Madrid, alla Puerta del Sol (il luogo d’incontro dei giovani madrileni) per protestare, attraverso lo strumento dell’indignazione, contro il sistema, consapevoli che il silenzio fa comodo soltanto a coloro che vogliono che tutto rimanga com’è, pur promettendo di cambiarlo (il Gattopardo è sempre attuale).

Ecco le parole chiavi della protesta:

La questione dei giovani, pertanto, è europea. Quindi, anche palermitana. Ecco perché vogliamo sentire il parere dei nostri giovani per capire come intendono la politica e se l’indignazione spagnola equivale alla loro.

Ne parleremo venerdì prossimo su Radio Time, durante il consueto appuntamento del venerdì, dalle 11 alle 12. Leggeremo qualche passo del manifesto degli indignados e chiederemo un commento a Doriana Ribaudo (Pid), Alessandro Arcobasso (Società Attiva), Fabrizio Ferrandelli (Idv) e Marcello Capetta (Muovi Palermo), cinque esempi differenti della gioventù politica palermitana.

In più, leggeremo in diretta le vostre risposte alla domanda del titolo del post: “Anche a Palermo i giovani sono ‘indignados’?”

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. I giovani palermitani fumano, bevono e fanno sesso presto
  2. Giovani sempre più disorientati e “soli”
  3. “Report Palermo”, la mappa del degrado in città realizzata dagli stessi cittadini
  4. Alcol e giovani, un binomio infernale
  5. Progetti di sensibilizzazione per i giovani contro l’omofobia
  6. Le nostre scuole sono insicure
  7. Report Palermo: la mappa del degrado in città realizzata dagli stessi cittadini
  8. Disoccupazione drammatica tra i giovani: è a 28,8%, quasi 8 punti in più dell’Ue
  9. ISTAT: NEL II TRIMESTRE 2009 LAVORO O STAGE PER 33,1% DEI GIOVANI
  10. Votare a 16 anni: siete d’accordo?

2 commenti a “Anche a Palermo i giovani sono ‘indignados’?”

  1. LI VIGNI F. PAOLO ha scritto:
    il 01/06/2011 alle 12:12

    CI SARA’ UN NUOVO 68 IO CHE L’HO VISSUTO SONO PRONTO ADESSO ABBIAMO UN’ARMA MICIDIALE INTERNET SFRUTTIAMOLA AI VECCHI SESSANTOTTINI COME ME’ DICO LOTTIAMO PER I NOSTRI FIGLI AL LORO FIANCO DANDO DEI CONSIGLI FACENDO VALERE LA NOSTRA ESPERIENZA

  2. Paolo Sapio ha scritto:
    il 01/06/2011 alle 12:23

    vedetevi cosa e successo il 27 maggio a barcellona!:

    http://www.youtube.com/watch?v=DGh_M4desY8

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>