SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Palermo secondo i palermitani: via Notarbartolo e dintorni

Pubblicato il 21/06/2011
Parole chiave: , , , , , , , , ,
Pubblicato in Interviste, Video | 4 Commenti »

Che ne pensano i palermitani dell’amministrazione Cammarata? Quali sono i problemi più urgenti? E se a guidare la città fosse un imprenditore anziché un politico (il sondaggio è sulla colonna di destra del blog)?

Queste ed altre domande sono state poste ai cittadini di via Notarbartolo, via Sciuti, via Leopardi e dintorni.

Interviste di Alessandra Costanza. Riprese e montaggio di Cristiano Baio. Con la collaborazione di Federica Cammarata.

Puntate precedenti:

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Palermo: passante, da lunedi’ stop treni stazione centrale-notarbartolo
  2. La crisi dei mercati storici: Ballarò
  3. Se queste sono delle istituzioni? Cammarata e Lombardo litigano per un sms. E i palermitani stanno a guardare?
  4. La crisi dei mercati storici: il Capo
  5. Palermo ieri, oggi e domani
  6. ZEN, l’altra Palermo
  7. L’impegno di Unitalsi: da Palermo a Lourdes per aiutare il prossimo
  8. Solidarietà a Palermo: l’appello dell’associazione Ricreando
  9. Pedaggi autostradali in Sicilia: tutti contro
  10. Zen, inaugurato all’I.C.S. Falcone il regalo del Palermo

4 commenti a “Palermo secondo i palermitani: via Notarbartolo e dintorni”

  1. liboria sortino ha scritto:
    il 22/06/2011 alle 08:43

    Palermo è propri nel Caos.Mi trovo a stare per strada parecchie ore al giorno e credo che ci siano sintomi gravi di aggressività dovuto al fatto che uscire di casa significa restare in trappola e i nervi non tengono.Non funziona nessun mezzo di trasporto,per non dire che certe zone sono abbandonate a se stesse,non è possibile lasciare i propri mezzi a casa,non è possibile aiutarsi con niente.Cosa gravissima è che sei pure perseguitata dalle multe,ne ho presa una con la macchina posteggiata correttamente , che non intralciava nessuno vicino clinica Macchiarella.Oltre al dispiacere che motivava la mia presenza lì ,anche la beffa ,la pugnalata e..tanto i cittadini chi sono?Comunque il problema traffico può essere risolto solo con grandi parcheggi periferici e annesse aree mezzi pubblici efficenti,piste ciclabili .Un’altro tema è il dissesto stradale,guidare le due ruote è un attentato continuo alla proria vita. Termino anche se Problemi da trattare sono numerosissimi.

  2. Fanny ha scritto:
    il 27/06/2011 alle 13:24

    Ci lamentiamo che non c’è lavoro, ma chi ha le aziende e i negozi assume il personale facendo contratti part-time chiedendo di lavorare a pieno ritmo, o addirittura facciamo lavorare la gente in nero e poi la sbattiamo fuori da un giorno all’altro senza pagarla! Ci lamentiamo della spazzatura e non facciamo la raccolta differenziata! Ci lamentiamo di quello che posteggia in doppia fila e mettiamo la macchina nel posteggio dei disabili per comprare il pane…Ci lamentiamo del collega dell’università che è raccomandato e passa l’esame, ma non denunciamo il fatto, insomma ci lamentiamo, ci lamentiamo, ci lamentiamo, ci lamentiamo sempre ma noi stessi cosa facciamo per cambiare?!!!! Ma quando scenderemo in piazza seriamente?

  3. franc'O'brain ha scritto:
    il 28/06/2011 alle 19:22

    Ciao, concittadini! Mi raccomando: Non lasciate morire Palermo! Io al momento mi trovo all’estero ma, quando torno, voglio vedere strade pulite, negozietti carini, mezzi pubblici funzionanti e, magari, qualche concerto gratis all’aperto (tipo in Piazza Politeama): insomma, tutto quello che si aspetta un normale turista. Non lasciamo morire Palermo… anche perché altrimenti non vengono più forestieri! (E su’ chiddi ca’ ann’a dari a manciari a nu atri…)

  4. roberto ha scritto:
    il 23/01/2012 alle 16:22

    e di mafia? pizzo? nessuno ne parla?

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>