SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Dalla barca fantasma al museo mai aperto quei dieci flop pagati con i fondi europei

Pubblicato il 18/07/2011
Pubblicato in Eventi | 1 Commento »

Due mega- parcheggi  rimasti vuoti, il museo aperto e chiuso dopo tre giorni, l’aeroporto sulle cui piste non si è mai visto un’aereo. E,ancora la barca con attrezzature all’avanguardia acquistata per i controlli sulla qualità dell’ acqua, ma mai uscita dal porto. Ecco a voi la fiera siciliana dello spreco. A Palermo ci sono posteggi nuovi di zecca e mai utilizzati perchè costruiti in zone sbagliate oppure perchè non serviti da bus e navette. L’ amministrazione Cammarata ha speso 8,2 milioni di euro di fondi Por per due aree di sosta in via Basile e in via degli Emiri: entrambe inaugurate in pompa magna, dopo pochi mesi hanno chiuso perchè nessuno vi ha posteggiato l’auto. troppo lontano dal centro e isolati.

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Il Palazzetto dello Sport? Si spera nei fondi europei.
  2. Fondi Cipe: il Comune ed i suoi “Mea Culpa”
  3. Perché le regioni del sud, non spendono bene?
  4. Lavavetri e clienti delle prostitute, scatta l’ordinanza
  5. Bando comunale per l’assegnazione dei fondi per il sociale e lo spettro delle associazioni
  6. Aeroporto Falcone – Borsellino: 139° posto su 150 aeroporti europei
  7. I.C.S.Giovanni Falcone allo Zen e i fondi promessi
  8. Al Museo Pasqualino inaugura “Hina Matsuri”
  9. Meno male che paga Mamma Regione!
  10. Un tram chiamato desiderio?

Un commento a “Dalla barca fantasma al museo mai aperto quei dieci flop pagati con i fondi europei”

  1. LI VIGNI F. PAOLO ha scritto:
    il 18/07/2011 alle 16:57

    Dopo 30 anni di vita allegra facendo debiti per l’italia si avvicina il giorno della resa dei conti il fallimento sara’ inevitabile con conseguenze devastanti per tutti sopratutto per i politici che gli italiani odiano a morte per la loro arroganza.

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>