SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Bambini autistici, un progetto per aiutarli

Pubblicato il 05/12/2011
Parole chiave: ,
Pubblicato in Giovani, Video | Nessun commento

Lunedì 27 novembre presso la Sala Gialla dell’Ars a Palazzo dei Normanni si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto artistico-sociale a favore dei bambini autistici e delle loro famiglie.

Con la poesia di Teresa De Sanni e la musica del cantautore alcamese Francesco Gallina, l’arte diventa strumento di utilità sociale e di tutela delle fasce più deboli.

L’iniziativa benefica è stata promossa da Giusy Randazzo, direttore dell’agenzia Pubbljmage e dai giornalisti Filippo Virzì e Piero Messana. Testimonial del progetto, il giornalista Rai Michele Cucuzza.

Seduti al tavolo di discussione anche l’on. Antonello Cracolici, capogruppo Pd all’Ars, Nunzio Reina, Presidente di Confartigianato e Linda La Corte, Presidente dell’Associazione per autistici “Arriva l’Aurora”.

“Aurora si chiama la mia bambina – ha spiegato Linda La Corte – sono mamma di due bambini autistici e ho fondato quest’associazione per essere vicina agli altri bambini e alle loro famiglie. Quando all’interno di essa vi è un soggetto autistico tutta la famiglia diventa autistica. Sulle spalle della famiglie pesano inoltre le grosse spese delle terapie riabilitative che servono ai figli”.

Finalità del progetto è dare un supporto medico, morale e sociale ai soggetti autistici e la costruzione di “Paese casa”, una struttura che possa accogliere i soggetti autistici e prendersi cura di loro nel futuro, quando non ci saranno più i loro genitori. Senza tali strutture i soggetti autistici rischiano di rimanere isolati e senza alcun aiuto e assistenza. I fondi per la realizzazione del progetto saranno raccolti con spettacoli di beneficenza organizzati dal cantautore Francesco Gallina e altri artisti.

Dalla discussione è emerso il grande bisogno di aiuto che hanno le famiglie che non hanno aiuto o assistenza da parte delle istituzioni regionali e nazionali. Nei momenti di crisi a pagare sono le fasce più deboli.

“È inammissibile – si arrabbia Reina – che nel nostro Paese non ci siano fondi per sostenere la ricerca e per rendere dignitosa o quanto meno normale la vita di chi vive una disabilità”.

Concorde con Nunzio Reina anche Tommaso Dragotto, Presidente di Movimento Impresa Palermo.

I radicali e indiscriminati tagli alle politiche sociali hanno spinto verso un’ulteriore emarginazione un numero sempre maggiore di persone anziane o con disabilità. La crisi economica – puntualizza Tommaso Dragotto – ha aumentato drasticamente la povertà e le disuguaglianze sociali, ferendo, offendendo la vita e colpendo soprattutto i più deboli e i più indifesi”.

Ecco perché tra i progetti di Tommaso Dragotto un’attenzione particolare è stata dedicata ai cittadini diversamente abili. Dal mese di febbraio, a spese di Impresa Palermo, sarà messa a disposizione dei disabili, tutti i giorni, una navetta a piazza Politeama, per le incombenze quotidiane.

Il disabile potrà muoversi in maggiore autonomia e a tante mamme verrà data la possibilità di accompagnare i propri figli a momenti ludici e ricreativi senza doversi preoccupare come raggiungere il luogo di destinazione. Obiettivo del progetto è creare una società più aperta e disponibile, in grado di riconoscere e tutelare i diritti e i bisogni di tutti e non una società preclusa ai disabili.

Il progetto di Impresa Palermo non è solo una richiesta teorica di integrazione e di inclusione dei disabili nella società, ma anche e soprattutto un bisogno concreto di strumenti che permettano loro una vita indipendente, la possibilità di progettare un futuro, di scegliere come impiegare il proprio tempo e come rendersi utili a loro volta agli altri.

Anna Cane

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Bambini autistici – Le strutture pubbliche di Palermo negano il diritto alla riabilitazione
  2. Giornata Mondiale dell’Autismo, stasera fiaccolata al Politeama
  3. Ospedale dei bambini:aumentano i ricoveri ed i piccoli degenti,sono accampati nei corridoi
  4. Ficarra e Picone battitori di asta per i bambini meno fortunati
  5. Progetto Mondello
  6. Disabili: sospesi gli aiuti. Stop alle prestazioni garantite da cooperative pagate dal comune
  7. Asili senza soldi, bambini con la mensa ridotta
  8. Il progetto siciliano dei White Opaco
  9. Palermo è una città per disabili? No per Faraone (Pd) e Spallitta (Sel)
  10. Anziani e portatori di handicap, non ci sono più risorse. Stop all’assistenza per i più deboli

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>