SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Torna l’emergenza ai Rotoli. La colpa? Degli operai della Gesip…

Pubblicato il 05/01/2012
Parole chiave: , , ,
Pubblicato in Cronaca | 2 Commenti »

Sull’edizione odierna di Repubblica c’è un articolo, a firma di Arianna Rotolo, che denuncia il ritorno dell’emergenza al cimitero dei Rotoli, perché sono ben 120 i feretri che attendono di essere tumulati.

Il motivo? Gli operai della Gesip sono in ritardo col lavoro.

Lo ha spiegato Gabriele Marchese, dirigente dell’ufficio Gestione impianti cimiteriali: “Nelle ultime settimane gli operai avrebbero dovuto svuotare i loculi utilizzati temporaneamente per fronteggiare la carenza di sepolture nei mesi scorsi e, nel contempo, trasferire le salme nei campi d’inumazione. Ma tutto ciò non è stato fatto e il lavoro arretrato, conseguenza delle recenti piogge, si è accumulato. È evidente, però, che l’attuale emergenza è il frutto di un ritardo accumulatosi da molto più tempo“.

E la domanda sorge spontanea: perché gli operai della Gesip, retribuiti con soldi pubblici, non hanno fatto il loro lavoro?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Foto di Giuseppe Romano

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. I volti e le angosce degli operai della Gesip
  2. Dopo la via crucis dei dipendenti della Gesip, si torna a nuotare
  3. Chiusi i cancelli della Keller e gli operai vanno dai carabinieri
  4. L’assessore Clemente: “Non è vero che le tombe dei Rotoli sono abbandonate”
  5. Centinaia di fiaccole per gli operai della Fincantieri
  6. Dragotto: “Gli operai della Fincantieri hanno bisogno di risposte immediate”
  7. Cimitero dei Rotoli, qualcosa si sta muovendo
  8. 5 milioni di euro per la Gesip
  9. Odissea Keller: il dramma degli operai
  10. Protesta degli operai forestali

2 commenti a “Torna l’emergenza ai Rotoli. La colpa? Degli operai della Gesip…”

  1. Charlie ha scritto:
    il 06/01/2012 alle 17:43

    Una volta si diceva piove “governo ladro!”. Evidentemente qualcuno a Palermo ha deciso di cambiare detto dando tutte le colpe dei disservizi alla Gesip. Non si può tumulare quando piove!!! Se andate a prendere le previsioni del tempo del mese di dicembre anche un giornalista di Repubblica Palermo o Live Sicilia si accorgerebbe che il cattivo tempo ha deciso di passare le vacanze di Natale nella nostra città. E’ sacrosanto informare la cittadinanza quando ci sono disservizi ma è altrettanto doveroso specificarne i motivi, cercando un confronto con l’azienda interessata e non solo col Comune che non ha mai saputo prendersi le proprie responsabilità.

  2. Lino ha scritto:
    il 14/03/2012 alle 17:15

    il cimitero è stato consegnato alla gesip come esso stesso un feretro in decomposizione… forno crematorio distrutto( malgrado i ripetuti tentativi per metterlo in funzione e usarlo), tutta la struttura fuori normative sulla sicurezza, impianto di scarico fognario fuori norma, situazione nicchie e sepolture disastrosa… perchè non si parla delle salme accumulate nella sala Bonanno, dei liquidi organici che fuoriescono dalle casse, e dell’intervento degli operai della gesip che, cercando di proteggersi con tute e protezione varie, li escono e cercano di sanificare l’ambiente e cercano soluzioni per una situazione più dignitosa? Vergognatevi del modo di gestire questo tipo di informazione tendenziosa e mirata!

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>