SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Dragotto: “Al voto a Palermo anche i cittadini dell’Unione Europea”

Pubblicato il 16/03/2012
Parole chiave: ,
Pubblicato in Tommaso Dragotto | Nessun commento

“Domenica 6 e lunedì 7 maggio, oltre a Palermo, si voterà anche a Sciacca, dopo le dimissioni di Vito Bono.  Ed ho appreso che è stato emesso un avviso dal commissario straordinario del Comune, Paolo Barone, con cui s’informa che i cittadini-elettori dell’Unione Europea, residenti nel comune saccense, potranno esercitare il diritto di voto in occasione della consultazione popolare”.

Così sul suo blog Tommaso Dragotto, fondatore del Movimento Impresa Palermo e candidato come sindaco del capoluogo siciliano.

“Una notizia – ha aggiunto il manager siciliano – che sarebbe giusto dare anche nella nostra città, dove risiedono tanti cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria)”.

“Per potere votare, infatti, occorre presentare una domanda – ha spiegato Dragotto – presso gli uffici del Comune in cui inserire: cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza, l’attuale residenza (nonché l’indirizzo nello Stato di origine), la richiesta di iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente nel Comune (nel caso in cui non siano già iscritti), la richiesta di conseguente iscrizione nella lista elettorale aggiunta. In più la dichiarazione sostitutiva di un documento d’identità valido”.

“Si tratta, pertanto, di informare i cittadini dell’Unione Europea – ha concluso il candidato – della possibilità, concessa dall’art. 40 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, di partecipare attivamente alla scelta dei propri rappresentanti nella prossima amministrazione cittadini. Perché anche loro abitano a Palermo, vivono la città ed hanno il diritto di essere protagonisti del cambiamento”.

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Dragotto: “Il Movimento Impresa Palermo è dei Cittadini”
  2. Voto di protesta? Scegliete Tommaso Dragotto
  3. Dragotto: “La malapolitica scarica i propri difetti sui cittadini”
  4. A che serve l’Unione Europea?
  5. “Tra il Comune e i cittadini non c’è trasparenza”
  6. Il Movimento Impresa Palermo contro il voto di scambio
  7. “Non potrò fare nulla senza l’aiuto dei cittadini”
  8. L’intervista di Palermo in… tasca a Tommaso Dragotto
  9. Dragotto: “La mia candidatura? Atto d’amore per Palermo”
  10. Dragotto: “Fare al più presto luce sul dissesto del Comune”

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>