SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Giovanni e Paolo, eroi della nuova Sicilia

Pubblicato il 23/05/2012
Parole chiave: , , , , , ,
Pubblicato in Cronaca | 1 Commento »

Venti anni fa la mafia uccise il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Quel giorno, 23 maggio 1992, Palermo, la Sicilia, l’Italia, il Mondo furono sconvolti dalla ferocia inaudita di cosa nostra, che replicò 57 giorni dopo, il 19 luglio, per ammazzare Paolo Borsellino e i suoi ‘angeli’.

Oggi Li ricordiamo in quanto eroi e martiri. Eroi perché hanno sacrificato la propria vita per il forte desiderio di restituire la legalità alla Sicilia , battendosi apertamente contro la peste mafiosa; martiri perché erano consapevoli del pericolo quotidiano che correvano e, pur sapendolo, non decisero mai di fare un passo indietro.

E Giovanni e Paolo, a distanza di 20 anni, hanno vinto un’importante battaglia: la ribellione dei siciliani onesti contro i mafiosi. Perché il 1992 ha rappresentano lo spartiacque tra due Sicilie: l’una silenziosa e del ‘laissez faire’, caratterizzata dal motto ‘basta che non toccano me’ e l’altra combattiva e audace.

Quella di oggi, infatti, è la loro Sicilia e la mafia, che non è stata ancora affatto sconfitta, è la prima ad essere consapevole di questo mutamento e deve necessariamente tramare nell’ombra per continuare i propri loschi affari, non potendo più contare sul silenzio della gente.

Ecco perché dobbiamo ringraziare ogni giorno Giovanni e Paolo e tutti gli altri che hanno dato la vita per combattere la mafia, in quanto hanno cambiato radicalmente la società siciliana, fomentando negli animi i valori della legalità e della giustizia.

Ecco perché oggi dobbiamo portare in trionfo la memoria delle loro vite più che le stragi di Capaci e di via D’Amelio, che hanno spento la luce dei loro occhi ma hanno accesso quella di milioni di persone.

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Beato Giovanni Paolo II e il Suo anatema contro la mafia
  2. A Paolo Borsellino il nostro ricordo
  3. Non ho mai visto Giovanni Falcone arrabbiato
  4. Giovanni Falcone, gentiluomo siciliano
  5. Paolo Vive
  6. Oggi il 28mo anniversario dell’omicidio di Paolo Giaccone
  7. Fine della pax mafiosa dopo l’omicidio di Davide Romano?
  8. In ricordo di Emanuele Basile, ucciso dalla mafia 31 anni fa
  9. Ritornano (finalmente) i cassonetti in via Paolo Amato
  10. Omicidi a Palermo, Pippo Giordano: “Non sono ‘fatti loro’”

Un commento a “Giovanni e Paolo, eroi della nuova Sicilia”

  1. Tommaso Dragotto | Giovanni e Paolo, eroi siciliani ha scritto:
    il 23/05/2012 alle 11:20

    [...] Sul blog del Movimento Impresa Palermo il post per ricordare il loro sacrificio. [...]

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>