SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Dragotto: “Finalmente il governo di Lombardo è al capolinea”

Pubblicato il 31/05/2012
Parole chiave: , , , , ,
Pubblicato in Politica | Nessun commento

“La legislatura di Raffaele Lombardo è ormai agli sgoccioli. Anche il Partito Democratico ha deciso di non sostenerlo più ma non ha ancora proposto una mozione di sfiducia. La svolta è avvenuta dopo la decisione del governatore di inserire due assessori politici nella giunta tecnica regionale che, pertanto, ha smesso di esserlo”.

Così sul suo blog il presidente del Movimento Impresa Palermo Tommaso Dragotto a proposito degli ultimi sviluppi della politica regionale.

”Uno dei quali è Alessandro Aricò, appartenente all’area di Futuro e Libertà per l’Italia, – ha proseguito il manager siciliano – e candidato come sindaco alle scorse amministrative e magari premiato per essersi immolato. Tuttavia, non è ancora giunto il momento di dire basta al governo di Lombardo ma è tutto rimandato a data da destinarsi. L’unica cosa apparentemente certa è che a fine ottobre andremo a votare per scegliere il nuovo presidente, la nuova giunta ed il nuovo consiglio regionale”.

“E sarà un bene per i siciliani – ha aggiunto Dragotto – ed in particolar modo per i palermitani, perché Lombardo ha dimostrato di essere cataniacentrico, dando poco seguito ai problemi che hanno coinvolto negli ultimi anni il capoluogo siciliano. Inoltre, il governatore ha dimostrato un attaccamento senza precedenti alla propria posizione, cambiando per ben cinque volte la squadra di governo, stravolgendo l’assetto politico che lo ha portato a Palazzo d’Orleans, perché è stato il candidato del centrodestra (e votato con quei voti) ma ha poi governato con il centrosinistra”.

“Aspetto, quindi, con ansia il momento in cui la Regione Siciliana – ha concluso Dragotto – avrà un nuovo presidente meno attaccato alla propria poltrona e propenso ad interessarsi dei problemi di tutta l’Isola e non di una sola parte”.

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Print

Potrebbero inoltre interessarti...

  1. Forconi: Monti e Lombardo tentano di placare gli animi con le promesse
  2. Se queste sono delle istituzioni? Cammarata e Lombardo litigano per un sms. E i palermitani stanno a guardare?
  3. FIAT:l’ira di Lombardo
  4. REGIONE: DEMOPOLIS. SICILIANI TEMONO STASI POLITICA, LOMBARDO AL 53%
  5. Solidarietà al quotidiano LiveSicilia cacciato da Lombardo
  6. La Regione individua 400 nuovi assuzioni.La reazione di Lombardo: “ I furbi saranno puniti”
  7. Rai, il Tgr Sicilia verso lo spostamento sul digitale terrestre. Lombardo: “Scelte che penalizzano l’informazione regionale”
  8. L’assessore Venturi attacca il governatore Lombardo – “E’ stato fatto troppo poco o la riforma o vado via”
  9. Convegno su infrastrutture a Palazzo dei Normanni
  10. Dragotto: “Se diventerò il sindaco di Palermo, ci sarà l’Assessorato alla Diaspora Siciliana”

Lascia un commento




È permesso l'uso dei seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>