SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Progetto Rambla


Cambiare non è per niente facile, soprattutto per il cittadino palermitano che è radicato nelle proprie abitudini: il traffico cittadino, la fila interminabile il sabato sera per raggiungere Piazza Politeama, lo smog quotidiano, gli improperi a chi ti taglia la strada, lo stress del parcheggio, il ritardo al lavoro e per finire il pagamento delle strisce blu. Il tutto mentre osservi dal finestrino della tua auto i negozi di Via Libertà. Tutte cose alle quali non puoi rinunciare…Ma ne siamo proprio sicuri?

Eppure basterebbe poco per vivere il centro città in modo differente. La via Libertà è una vie di comunicazione più importanti del centro palermitano. Limitare l’accesso alle autovetture non è facile. Tuttavia è possibile modificare la viabilità delle strade limitrofe per consentire alle autovetture di percorrere ugualmente il tragitto che solitamente avviene sull’asse principale. Via Libertà come la Rambla di Barcellona! Chiudendo la corsia centrale e smistando il traffico nelle vie laterali e limitrofe andremmo incontro a molteplici benefici.

I bus di linea continuerebbero a svolgere le normali funzioni di trasporto pubblico ed avrebbero libero accesso alle vie laterali di Via Libertà. Nelle vie laterali vi sarebbero delle auto parcheggiate, ma contrariamente ad oggi solo sul lato sinistro della carreggiata, in modo da consentire un passaggio fluido ai bus. Un bus azzurro ad emissioni zero, invece, effettuerebbe in modo costante un giro a circuito chiuso, da Piazza Castelnuovo, passando per le vie laterali di via Libertà fino ad arrivare a Piazza Croci, e ritorno per consentire ai passeggeri di spostarsi agevolmente da un capo all’altro della Rambla.

Si potrebbe camminare ogni giorno a piedi o in bicicletta per rilassarsi, sarebbe Sabato o Domenica ogni giorno dell’anno. Inoltre potrebbe nascere un parcheggio sotterraneo nei pressi di Piazza Politeama che eliminerebbe le strisce blu, fuorilegge considerato che per ogni parcheggio blu, ne deve esistere uno libero. Vi sembra che sia cosi? Ci fermeremmo a parlare su una panchina, potremmo consumare uno snack fra i chioschi presenti nel viale e assistendo agli spettacoli degli artisti di strada, così come già avviene in altre città europee. Chioschi, panchine, alberi, pavimentazione, fontane, tutto avrebbe un suo fascino ed un suo perché, ogni particolare al posto giusto e al contempo confuso fra la gente che popolerebbe la rinascita di questa martoriata arteria cittadina attualmente così caotica e trafficata.

Immagini del Progetto Rambla

Ti piace e saresti favorevole al Progetto Rambla?

Vedi risultati