SE TI SBARAZZI DI LUI NOI CI SBARAZZIAMO DI TE
Campagna di promozione sociale contro l'abbandono degli animali
DENUNCIA I DISSERVIZI DEL TUO QUARTIERE
I tuoi commenti serviranno a far sì che il blog sia in linea con le vere problematiche che affliggono la nostra città
Altri articoli

Commenti recenti

Blogroll

Dragotto: “Il Movimento Impresa Palermo è dei Cittadini”

“Da un lato il caos all’interno del centrosinistra dopo le primarie di domenica scorsa; dall’altro i giochetti politici attorno alla figura di Massimo Costa, a quanto pare in rottura con chi l’aveva inizialmente proposto ed in avvicinamento con quelli che avrebbe dovuto contrastare. Situazioni a cui la ‘vecchia politica’ ci ha abituati da troppo tempo, più incline alle logiche partitiche, alla creazione di alleanze per tutelare al meglio i propri interessi clientelari e privati, che al perseguimento del bene comune”.

Leggi il seguito »

Pubblicato 09-03-2012 | Non hai letto questo articolo! | Nessun commento

La città non è fatta solo di pietre. La città sono gli uomini e le persone che la vivono

La città non è fatta solo di pietre. La città sono gli uomini e le persone che la vivono.”

Agostino da Ippona

Una città che guarda il futuro, che sappia essere motore di ripresa economica e culturale per tutta la Sicilia è la città che vogliamo “costruire”.

Vogliamo un’alternativa di governo che offra servizi ed opportunità a tutti i cittadini. Leggi il seguito »

Pubblicato 30-03-2011 | Non hai letto questo articolo! | Nessun commento

Impresa Palermo lancia il via ai progetti per la “ città che sogniamo”

I cittadini guardano avanti.

I cittadini conoscono il futuro.

Speranza e voglia di fare sono la loro forza.

Il movimento “Impresa Palermo” si schiera al fianco dei padroni del domani, che aiuteranno il capoluogo siciliano a crescere con la forza che finalmente merita.

E così “Impresa Palermo” evolve il contenuto del suo blog (www.impresapalermo.it), aprendosi ai progetti dei cittadini, che hanno studiato ciò che è bene per loro e per il luogo dove vivono.

Nasce cosi’ il progetto ‘ la Palermo che sogniamo ’, per plasmare le idee dei cittadini al fine di concretizzarle e magari dare vita a quelli che sono stati soltanto dei sogni.

Segnalateci un problema che volete trattare ed approfondire per la realizzazione di un progetto. Il nostro staff organizzativo supporterà la vostra iniziativa.

Il cittadino è l’anima ed il futuro della città!

Noi non denunciamo più!

Noi progettiamo!

Pubblicato 28-01-2011 | Non hai letto questo articolo! | Nessun commento

Province: trasparenza? No ,grazie

Decreto legislativo 150/2009: il comma 8 dell’articolo 11 impone a tutte le amministrazioni di inserire sul proprio sito istituzionale una sezione definita “trasparenza, valutazione e merito”. In effetti se visitate tutti i siti istituzionali noterete che nella homepage il link è presente. Con una la particolarità: mancano le informazioni richieste dalla normativa.

Secondo la “ Legge Brunetta” ogni amministrazione dovrebbe pubblicare: il piano della performance contenente gli obiettivi strategici che ogni reparto dell’amministrazione vuole realizzare; il programma triennale per la trasparenza con stato di attuazione; le retribuzioni dei dirigenti e dei titolari di posizioni organizzative , nominativi e curricula dei componenti degli Organismi indipendenti di valutazione; curricula e retribuzioni dei nostri politici. Caso strano: quasi tutte le amministrazioni hanno “dimenticato “ di inserire proprio quest’ultima voce. I cittadini, quindi, non possono sapere nulla sui costi della politica. Ma non finisce qui . Manca anche il Programma triennale della trasparenza, che dovrebbe contenere il piano di impegni per l’implementazione della trasparenza della pubblica amministrazione.

La trasparenza della Pubblica Amministrazione è necessaria. Serve ai cittadini, serve agli amministratori, serve agli stessi dipendenti e dirigenti della Pa, perché consente di conoscere i comportamenti di persone che svolgono una funzione di interesse pubblico. Ma deve avere un senso, deve realmente informare. Perché questa è una superficiale e pressappochista maniera di fare finta di fare trasparenza! Leggi il seguito »

Pubblicato 06-10-2010 | Non hai letto questo articolo! | Nessun commento